Ven. Feb 3rd, 2023

Lo dicevano i soliti “complottisti”, la prossima crisi che inventeranno sarà quella energetica e/o alimentare…

ANSA – Di Maio: “Le gravi ripercussioni della guerra sulla sicurezza alimentare nel Mediterraneo e Africa sono un primo campanello d’allarme che richiede un intervento tempestivo della comunità internazionale”.

Coincidenze? Come per il Covid anche per la guerra in Ucraina i governi (non tutti ma quasi) fanno di tutto per creare problemi ai loro paesi. I media con la loro propaganda fanno passare le scelte dei governi per giuste e necessarie, operazione già vista negli ultimi due anni e mezzo. Lo scopo dei governi è proprio quello di portare avanti il programma, giustificare delle leggi fortemente antipopolari con la scusa di problemi grossi come quello della mancanza di cibo e di energia.

Creano il problema per imporre la soluzione.

Lo scopo finale e la limitazione della libertà e, verosimilmente, la riduzione della popolazione.

Hanno già iniziato la divisone del popolo tra pro e contro Putin. Ci saranno altre divisioni, ad esempio quando faranno leggi sbagliate, liberticide, antidemocratiche ed anticostituzionali, sarà allora che inventeranno la figura di chi è “NO-qualche cosa”. Anche in quelle circostanze ci sarà chi come me cercherà di aprire gli occhi alla gente ma si sentirà rispondere frasi preconfezionate e ripetute a tamburo battente dai media.

In tutto questo comincio a credere che anche Putin possa fare parte della farsa, d’altronde anche lui fa parte del World Economic Forum. La gente si meraviglia che possano fare morire migliaia di persone, specialmente militari, per il loro programma, chi si pone questi dubbi non ha capito che anche i morti per Covid 19 e per relativo vaccino sono morti per questo programma.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram