Gio. Apr 18th, 2024

Così come per la relatività di Einstein, teoria totalmente infondata ed errata, conseguenza dell’interpretazione sbagliata di un esperimento (si veda sezione “le mie teorie”), anche nella scienza del clima un piccolo errore ha stravolto la realtà.

Dal carotaggio dei ghiacciai, analizzando la CO2 presente nell’aria intrappolata, gli isotopi dell’ossigeno disciolto ed altri parametri, hanno ricavato il grafico che segue:

Andamento nei millenni di temperatura e CO2

La quasi perfetta corrispondenza tra l’andamento della temperatura e quello del CO2 ha portato la scienza a ritenere che il CO2 sia la causa del riscaldamento.

A parte possibili errori di misurazione, possibili fenomenologie che nei millenni hanno potuto interessare i ghiacci ed i suoi contenuti. A parte poi le incertezze dovute al periodico scioglimento dei ghiacci che ha fatto perdere anni o millenni di dati, una possibile interpretazione logica potrebbe essere banale quanto ovvia, ovvero:

nei periodi caldi si ha verosimilmente siccità, la siccità causa una riduzione della vegetazione, una riduzione della vegetazione causa un aumento del CO2 nell’aria.

In sostanza la scienza ha confuso causa ed effetto e ci sta veicolando verso un periodo di distruzione e sofferenza per risolvere un problema che forse non esiste neanche, ed agendo sulla causa sbagliata.

Nell’articolo che segue e negli articoli ad esso collegati trovare un quadro completo sulle possibili chiavi di lettura delle condizioni climatiche in corso.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram