Sab. Giu 15th, 2024

Come previsto negli articoli precedenti, giorno dopo giorno ci abituano all’idea di andare in guerra. Mario Monti, evidentemente rispondendo come sempre agli interessi di qualcuno, ci fa capire che dovremmo entrare nell’ottica di dover difendere la patria. Quindi se ho capito bene io dovrei essere nazionalista quando conviene a loro. Se vengono da tutto il mondo a metterci i piedi in faccia, ad accoltellarci (a noi ed ai poliziotti che difendono il sistema), dobbiamo essere accoglienti, poi pero dobbiamo morire per difendere la patria contro i russi. A parte che Putin non ha interesse ad invadere l’Europa, ma perché io dovrei difendere una nazione che difende gli immigrati e non me, che ci vadano loro a difenderla. Siamo una nazione dove io Italiano, che ho anche pagato da contribuente per costruire il Mose, per entrare a Venezia devo fare un biglietto (la costituzione carta straccia come sempre).

La chiamano democrazia ma di democratico non ha nulla, siamo una stalla dove tengono bestiame da mungere. Hanno distrutto la sanità, le scuole, l’università, il sistema pensionistico, il sistema produttivo industriale ed alimentare e continuano giorno dopo giorno ad impoverirci ed a schiacciarci, a renderci servi ubbidienti. Putin non ci viene ma se venisse sarebbe il benvenuto. E che non mi mettano mai un fucile in mano che saprei io come utilizzarlo.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram