Gio. Feb 22nd, 2024

Oggi si parla, per fortuna, molto di propaganda, di controllo delle masse, di èlite. Sempre oggi si fa il funerale di stato e si proclama un lungo lutto nazionale, con il plauso di buona parte del popolo, al re della propaganda.

Telenovelas prima e dopo il TG per fare dei TG una campagna pubblicitaria pro Berlusconi. Il Milan per prendere il popolo col “circense”. I teatrini preparati in TV con il tirapiedi di turno. Le canzoncine… etc… etc…. etc…

Grande uomo, estremamente capace ma solo a curare i suoi interessi, non certo per il popolo. Che sia stato più o meno peggio degli altri poco cambia, i funerali di stato con un lungo lutto nazionale per lui sono comunque un’offesa all’intelligenza e a chi ha dato la vita per la patria senza riconoscimento alcuno.

Mi dispiace vedere che molti di quelli che sarebbero risvegliati, che sarebbero la resistenza, che combattono la propaganda ed il controllo, difendano a spada tratta una persona che rappresenta, purtroppo, quel mondo che vorremmo combattere, il mondo di una parte di persone che usa il potere ed i soldi per sfruttare le altre.

Le discussioni sterili sui posti di lavoro creati dal cavaliere, bene, senza Berlusconi magari avremmo avuto 100 emittenti anziché il monopolio di Mediaset, non lo sappiamo. Insomma tutto quello che dite pro Berlusconi e solo frutto della propaganda, la stessa propaganda che vorreste combattere.

Delle volte persone capaci muoiono povere perché non accettano compromessi, secondo voi lui non ha accettato compromessi?

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram