Sab. Gen 28th, 2023

Nel tempo è stata distrutta l’intelligenza collettiva spiegata a suo tempo da Sigmund Freud. L’opinione pubblica è l’espressione ultima dell’intelligenza collettiva.

Dialogare e condividere opinioni era alla base di questa forma di intelligenza che forse ci poneva in vetta al regno animale. Ciascuno di noi era un neurone di un grande cervello unico, il ragionamento collettivo creava la cultura, gli usi, i costumi. Una enormità di teste pensanti lavoravano assieme per l’evoluzione della specie umana, per portarla sempre ad un livello superiore.

Da troppo tempo la gente lascia che a pensare sia la TV con i sui pseudo esperti, l’ordine con cui vengono date le notizie ne determina l’importanza.
Tra persone si parla di calcio, di smartphone e di intrattenimenti vari, guai ad infastidire la gente con argomenti importanti. Ma questo è frutto di un piano premeditato!

Per interrompere le reti sinaptiche dell’intelligenza collettiva hanno inventato le etichette ed i pregiudizi. Non importa quello che pensi, conta a quale etichetta ti fa appartenere quello che dici. O stai da un lato o stai dall’altro. O sei pro- o sei no-.
Se non sei un esperto del settore non hai diritto di esprimere idee, se lo sei hai certamente ragione se vai in TV. Se in TV non vai o non ti fanno parlare sei un “rincoglionito”.

La crisi dei valori ha fatto il resto. L’essere come gli altri ci permette di non dover avere dubbi, ansie, rimorsi. Nessuno ti può giudicare se sei come tutti. Una vita tutto sommato facile, forse inutile, certamente lontana da Dio, ma facile…

Chi ha voluto tutto questo è stato bravo, è riuscito nel suo intento. Ora non resta che sopprimere la resistenza e consolidare il controllo con una vaccinazione continua che renderà le persone deboli e malate. Il numero dei servi si ridurrà opportunamente, saranno senza diritti e proprietà, la classe dei nobili avrà così un esercito di lobotomizzati malati che lavorano per loro e non inquinano troppo.

La mia etichetta è di “complottista”? Di “no vax”? Di “no green pass”? Fate voi…

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram