Sab. Gen 28th, 2023

Parlare della situazione in Ucraina è come parlare di ombrelli durante un uragano. L’Ucraina è stata la prima crepa di un vulcano in eruzione. Per capire quanto sia ampia la pressione geopolitica dietro l’eruzione che è solo iniziata, cerchiamo di fare un quadro su cosa sta avvenendo. Vari paesi, compresi paesi arabi, stanno cominciando ad usare lo Yen come moneta di scambio per il petrolio, il giorno dopo che aveva provato Saddam Hussein a fare una cosa simile è scoppiata la guerra del golfo.

Le risorse Russe andranno solo alla Cina, vi ricordo che la crisi delle materie prime era in corso gia da prima della guerra, tanto che il mercato delle auto, di importanza enorme a livello globale, stava subendo rallentamenti per la parte elettronica.  La Cina era già leader produttiva in tanti settori, questo gli darà un’ulteriore spinta.

Sta nascendo, in seguido alle stupide sanzioni occidentali, un nuovo sistema bancario con baricentro in Cina. L’asse Cina-Russia sarà un colosso autosufficiente e di cui non si potrà fare a meno. Contestualmente si sta rafforzando la divisione tra Usa e sue colonie (Italia compresa), e resto del mondo.

La Russia vuole allargare lo scudo nucleare in Iran, solo questo dovrebbe già dare la misura della pressione che c’è sotto il vulcano.

La Cina vuole mettere delle armi in Messico (nel culo, scusate, degli usa) e magari poi si affaccia su Taiwan. La Cina non nasconde più che Taiwan è sua e se la prenderà a breve. Notare che anche questo spinge parecchio sotto il vulcano. Taiwan è una testa di ponte americana in Asia ed è una potenza produttiva e di risorse che passerà alla già strapotente Cina.


Ma tutto questo è noia se si parla invece di armi batteriologiche. Il disegno che c’è dietro la storia covid vede nel sars-cov-2 solo l’antipasto. Tenere in scacco il mondo con un virus sarebbe la soluzione egemonica per eccellenza. Il sars-cov-2 è stato probabilmente solo un primo passo o un test. Che siano già in grado di produrre visus che colpiscono la razza è plausibile, tanto che è stata la prima ipotesi dopo Wuhan. Che abbiano “scoperto” tanti laboratori in Ucraina non è un caso, secondo me era uno degli scopi dell’intervento. La Cina sa anche quanti ce ne sono in  tutto il mondo, oltre 300. Questa potrebbe essere il maggiore contributo in termini di pressione sotto il vulcano. Tutti hanno l’atomica, per cui a nessuno conviene usarla, solo gli USA potrebbero avere virus che colpiscono la razza… questo potrebbe giustificare qualsiasi guerra.
L’Italia è meno che una cenerentola, al più è una base NATO facilmente rimpiazzabile con un paio di portaerei. Quello che le colonie stupide come l’Italia stanno facendo per conto dei padroni è portare la NATO in guerra, in questo modo, non solo gli USA hanno tutti i servi al loro servizio, ma il baricentro della guerra resta in Europa.

Gli USA stanno perdendo tutto e non possono sperare di vincere, ormai i loro inganni non attecchiscono più. L’economia occidentale, basata ormai sul nulla come ho descritto in altri post, potrebbe crollare rovinosamente. Spero che gli USA diplomaticamente accettino la sconfitta e limitino i danni per loro e per tutti, alla fine basterebbe poco. Un cambio della presidenza USA oggi, col ritorno di Trump, che dovrebbe avere rapporti migliori con Putin, potrebbe ancora, ma non per molto, essere una via d’uscita.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram