Ven. Feb 3rd, 2023

Il 110% per le ristrutturazioni… è arrivato Babbo Natale. Anziché aiutare chi non ha la casa regalano soldi a chi ce l’ha. Ma siamo sicuri che sia così?

Hanno creato un meccanismo per cui chi deve ristrutturare la casa non spende nulla (forse), la banca anticipa i soldi e guadagna in percentuale, l’ingegnere e l’amministratore di condominio (in caso di condomini), guadagnano in percentuale, l’azienda guadagna in base al lavoro da fare per cui più si spende e meglio è. Nessuno ha sostanzialmente interesse a risparmiare, i fatturati pare lievitino di parecchio, anche oltre “i prezzi di mercato” tanto “chi se ne frega!”. Insomma tutto fatto perché non ci sia un motivo per non ristrutturare o per stare attenti alle spese.

Vi ricorda qualcosa?

Un meccanismo simile lo abbiamo visto per i vaccini e per il covid. Medici vaccinatori strapagati (anche 80 euro l’ora), vaccini costosissimi comprati a vagonate, distribuiti gratuitamente a più non posso.

Se non ti vaccini perdi il lavoro, se non ristrutturi la casa non la potrai più vendere o affittare.

Cosa succede se, dopo che è stata fatta la ristrutturazione della propria casa, per un cavillo si deve rimborsare quanto anticipato dalle banche che, per quanto detto all’inizio, è molto di più del valore reale del lavoro fatto? Le spese fatte saranno verosimilmente, nella maggior parte dei casi, molto di più di quanto siamo in grado di pagare. La banca i suoi soldi li vuole, la ditta che ha fatto i lavori pure, cosi come tutti gli altri. Bene, l’unica cosa che resta e cedere le chiavi di casa ai creditori. Leggetevi bene le clausole del finanziamento, magari vi hanno tranquillizzato un po troppo.

E’ chiaro che, così come i medici non avevano interesse a dirvi di non vaccinarvi (oltre che essere minacciati), nessuno degli attori in gioco ha interesse a sconsigliarvi il finanziamento.

Se lo scopo fosse l’ambiente ed il risparmi energetico perchè non continuare con il conto energia ed altre iniziative molto più logiche ed efficaci che invece sono state eliminate. Forse i pannelli solari rappresentano un’economia distribuita e non è quello che vogliono i capitalisti?

Da capire poi il perchè del danno economico volutamente causato con una gestione pandemica perfettamente ideata per peggiorare la situazione, aumentare i contagi e massimizzare i danni. Posti ospedalieri e terapie intensive strapagate, varie migliaia di euro in più del normale, tanto che spesso passano per malati covid anche casi non covid. Banchi a rotelle, siringhe ultralusso, mascherine da “differenziare” subito, etc. etc. etc. Tra poco arriveranno i miliardi di risarcimento per danni da vaccino, tanto il falso consenso informato è solo una falsa copertura, lo scopo è un altro. Poi c’è il turismo distrutto, ristorazione distrutta, aziende distrutte… tutto con provvedimenti privi di logica, di supporto scientifico o motivazioni palusibili.

Contestualmente si lavora su altri fronti per aumentare il debito dello stato. Soldi stanziati per una guerra che non ci riguarda, e chissà come evolverà con il dittatore che ci governa. Soldi spesi da anni per i profughi dall’Africa, non certo per il loro bene, e ora ci prendiamo tutti gli Ucraini. Poi applichiamo sanzioni alla Russia creando danni grossi solo a noi stessi.

Il periodo che viviamo vede, guarda caso, al capo di ogni stato occidentale, filo americano (colonia), un personaggio che proviene da ambienti di finanza e banche americane… tutto normale.

Viviamo un periodo molto particolare, forse se si cominciasse a valutare quello che dicono i così detti “complottisti” si eviterebbe il peggio. Per capire a cosa andiamo in contro potete dare un’occhiata ai post precedenti, ma prima cancellate la mente dalle menzogne di stato.

Se invece avete capito, cercate di svegliare più gente possibile prima che sia troppo tardi.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram