Ven. Feb 3rd, 2023

Non mi sono espresso sugli ultimi fatti politici dittatoriali perché non c’è nulla di nuovo, chi ha letto gli articoli precedenti sa esattamente come la penso ed a cosa mi riferisco. Che la corte si sarebbe espressa in un certo modo era ovvio, si sapeva che avevano preparato tutto per tale esito. E’ chiaro che ciascuno umanamente conserva qualche speranza, la speranza è utile forse a superare certe situazioni negative, ma non bisogna passare dalla speranza all’illusione.

Anche qualora ci fosse stata una forma di cambiamento verosimilmente sarebbe stata apparente o momentanea, anche l’emendamento della lega per eliminare le multe agli ultracinquantenni potrebbe essere solo uno specchietto per le allodole.

La riduzione delle accise ad esempio verrà tolta un po’ alla volta, ci hanno solo dato il tempo per abituarci ma l’obiettivo di impoverirci resta. Un tira e molla per plasmarci piano piano, saremo sempre più poveri e meno liberi ma ci sembrerà normale.

Tutto dipende dall’opinione del popolo, della maggioranza del popolo. Troppi italiani ancora credono alle menzogne che gli hanno raccontato ed a questo punto lo fanno solo perché sono codardi e non ammettono che quello che è successo e che succede è di una gravità inaudita e che meriterebbe una reazione.

Un popolo ignavo è un popolo che evidentemente deve volgere all’estinzione, ma non per selezione naturale, ma perché nella lotta tra male e bene gli ignavi sono dalla parte del male ed a vincere è sempre il bene.

Nonostante stia cercando di non cadere nella trappola dell’odio non riesco però a dispiacermi per chi paga le conseguenze della scelta di essere stato ignavo.

Non ci resta che resistere, il popolo cinese sembra alzare un po’ la testa e questo sarebbe importante per tutto il mondo. Se il modello cinese non regge forse cambiano strada anche da noi. Altri stati si sono tirati fuori e finalmente la Germania comincia a parlare apertamente contro il tiranno di oltre oceano, la speranza resta, speriamo che non diventi solo disperazione.

Io credo che chi sta portando avanti questa aberrazione, questo abominio, sappia bene che non possono piegare tutti, perché molti preferiranno spezzarsi ma non piegarsi. Molti di noi non rinunceranno alla libertà neanche al costo della vita, in passato è già successo e da situazioni di oppressione del popolo sono sempre nate realtà rivoluzionarie e la mafia è una di quelle.

Mi dovrei arrabbiare al pensiero che loro, i politici servi dei potenti, si concedono anche il bonus di Natale, forse si fanno anche due risate sadiche, mentre a noi ci schiacciano e la povertà dilaga, ma forse un popolo ignavo merita anche questo. I politici sanno che possono schiacciare, schernire, pisciare le persone quanto vogliono, tanto gli italiani di fronte ad un politico sanno solo chiedere un favore personale.

—————————-

Ribadisco sempre che la manipolazione mentale di massa e necessaria per imporre qualsiasi volontà, sociale o politica, i potenti che comandano il mondo hanno bisogno di convincere il popolo perchè è il popolo a comandare anche se non lo sa. Per convincere il popolo utilizzano la propaganda, tengono il popolo nella confusione, nella distopia tramite i media, i social, la censura e la politica in tutte le sue forme. Il popolo dovrebbe invece essere refrattario alla propaganda, dovrebbe sempre restare lucido.

Potete iscrivervi alla newsletter del blog “NEW POST ALERT”, oppure seguirmi sui social. Ecco i link:

Telegram: https://t.me/farefrontecomune

(su Telegram posto notizie che i media nascondono e gli altri social censurano, suggerisco di seguire il canale)

Facebook: https://www.facebook.com/alessandro.ratti.9279

Instagram: https://www.instagram.com/rtt.alex/

Twitter: https://twitter.com/AlessandroRatt8

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram