Ven. Feb 3rd, 2023

Analisi mortalità 2011-2022 – Dati ISTAT fino ad ottobre 2022

Di seguito una analisi dei dati ISTAT della mortalità in Italia dal 2011 fino ad ottobre 2022. Ci sono degli elementi interessanti da notare, sarà interessante capire cosa accadrà nei mesi che mancano ed a partire da gennaio quando i malori improvvisi pare abbiano avuto un’impennata.

Cominciamo con la fascia che va dai 60 ai 99 anni:

In giallo numero morti nella fascia 60-79, in blu nella fascia 80-99

Si può notare come nel gennaio 2017 ci sia stato un picco di mortalità di cui nessuno a parlato. Dato il periodo sarà stata un’influenza, ma forse non gli interessava ancora specularci.

Notare che dopo il picco del periodo Covid, dove la gente moriva intubata e comunque anche per la paura amplificata dai media, ci sono diversi picchi, in termini di numero meno importanti ma prolungati maggiormente nel tempo, ovvero un numero di morti molto maggiore. Tra l’altro i picchi sono anche al di fuori del periodo delle influenze.

MA ALLORA COSA HANNO FATTO STI FAMOSI VACCINI?

Per quanto riguarda la fascia 40-59:

Numero morti nella fascia 40-59

Non abbiamo il picco del 2017 ma per il resto vale quanto sopra.

Andiamo ora alle fasce giovani, in arancio 20-39, in blu 0-19:

In arancio numero morti nella fascia 20-39, in blu nella fascia 0-19

In questo caso si vede un progressivo calo dei morti negli anni, ma potrebbe essere in relazione al calo delle nascite. Sotto i 20 anni nulla da osservare, soprattutto nel periodo Covid, questo la dice lunga sull’utilità dei vaccini in questa fascia di età. Ad ogni modo in questa fascia le vaccinazioni sono state in quantità ridotta.

Andiamo alla fascia 20-39. Qui è palese che il Covid non ha causato nessun aumento dei morti mentre i vaccini pare di si. Infatti, se il Covid non ha causato vittime nel periodo del picco in questa fascia d’età c’è da supporre, con ragionevole certezza, che i picchi successivi non sono stati dovuti al Covid ma ad altro. Notare che i picchi successivi, quelli cerchiati in giallo, ci sono in tutte le fasce d’età per cui l’incremento dei morti corrispondenti a questo tratto potrebbe essere dovuti al vaccino per tutte le età.

I dati sono stati presi dal sito dell’Istat. Non si fa distinzione tra cause di morte perchè l’analisi sarebbe stata complessa e fuorviante dato il numero di variabili in gioco. Non si può infatti distinguere tra morti di vario tipo in meno per via del lockdown e morti in più per le condizioni di vita complesse del periodo covid. Allo stesso tempo per tenere conto dei morti per vaccino bisogna includere praticamente tutto dato che il vaccino pare che crei vari tipi di cause di morte, sia in termini di patologie che in termini di incidenti stradali e sul lavoro dovuti a malori improvvisi.

Seguimi su:

Telegram: https://t.me/alessandro_ratti

Telegram: https://t.me/farefrontecomune

(su Telegram posto notizie che i media nascondono e gli altri social censurano, suggerisco di seguire il canale)

Facebook: https://www.facebook.com/alessandro.ratti.9279

Instagram: https://www.instagram.com/rtt.alex/

Twitter: https://twitter.com/AlessandroRatt8

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram