Sab. Gen 28th, 2023

L’Inghilterra approva un vaccino non americano e non all’mRna, il Valneva, vaccino a virus attenuato. Riusciranno i nostri eroi ad approvarlo in Europa?

Se permettono l’uscita di vaccini alternativi forse significa che la dittatura sanitaria americana volge al termine. La Pfizer ha già cambiato nome, forse temono che tra poco il nome Pfizer sarà associato alla morte improvvisa o precoce. Se viceversa impediranno la messa in commercio in Europa del nuovo vaccino significa che siamo ancora in dittatura e ci dobbiamo preparare alla 4 dose obbligatoria.

Una nota “simpatica”. Avete notato come Bassetto nell’ultimo periodo ha recitato la solita farsa, per un po’  sembrava aver ripreso i lumi della ragione, le persone hanno abbassato la guardia e via con la quarta dose. Di questi sistemi Hollywoodiani di controllo dell’opinione pubblica ne abbiamo visti a migliaia.

Tornando al vaccino, ricordo che l’Inghilterra è un po’ fuori dalla dittatura, tanto che hanno utilizzato il vaccino di AstraZeneca, non americano, ostacolato in Europa per degli effetti collaterali del tutto uguali se non meno gravi degli altri utilizzati. Il fatto che sia stato approvato in Inghilterra non garantisce quindi che venga approvato anche in Europa. Non che abbia senso continuare a vaccinare contro il coronavirus, o quantomeno obbligare a farlo, l’uscita di questo vaccino potrebbe essere però un segnale positivo.

Quanto c’entra la guerra in Ucraina in tutto questo? A mio avviso molto, in realtà sono convinto che vedremo degli sviluppi che coinvolgeranno la Cina, sviluppi che oggi nessuno immagina. La Cina sta uccidendo gli animali domestici delle persone contagiate, fa test di massa, con arresti per i reticenti, ad ogni piccolo segnale di contagio scatta la macchina della repressione. In altre parole la Cina è MOLTO sensibile al problema virus. Come ho descritto in altri post, questo è verosimilmente dovuto al fatto che la Cina ha ben chiaro il programma di conquista mondiale legato ai vaccini, sa dei laboratori americani sparsi in tutto il mondo per la ricerca di armi batteriologiche, in particolare quelle selettive basate sul DNA e quindi sulla razza. La Cina non si fermerà finché non saprà che il disegno degli USA è bloccato, e per bloccare quel disegno ci vuole una guerra. La Russia ha solo aperto le danze, per il momento si stanno creando gli schieramenti e si stanno consolidando le collaborazioni per una indipendenza reciproca, dopo di che si comincia a ballare… nel vero senso della parola.

Ma voglio lasciare una speranza. Dal portatile del figlio di Biden, sequestrato ed al momento in fase di indagine, potrebbero emergere delle verità che potrebbero, da un lato incastrare una parte degli attori dietro il crimine mondialista, dall’altro potrebbero dare una via d’uscita agli altri. In pratica potrebbero uscire degli agnelli sacrificali a cui dare tutte le colpe e quindi passare apparentemente oltre con un nuovo presidente ed una nuova amministrazione. Ma non sarebbe la fine del piano mondialista ma solo un rinvio. Il tentativo era già stato fatto con la seconda guerra mondiale e con Hitler, gli USA non avevano messo in conto che la Russia avrebbe fermato il loro avamposto nazista. Oggi stiamo rivivendo una situazione simile ma in più siamo reduci da un attacco a tutto il mondo da parte degli USA, il sars-cov-2, e la Cina è molto più forte che nella seconda guerra mondiale.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram