Sab. Gen 28th, 2023

Cercherò di essere sintetico visto che in questo momento frenetico girano milioni di messaggi in merito. Premetto che sono un “deluso a 5 stelle”, come uno stupido spingevo la gente ad andare a votarli, mi vergogno di me stesso. Ora però. più che mai, c’è in ballo il futuro e la democrazia, e va fatta qualche considerazione.

  • Non andare a votare significa lasciare la scelta a chi va a votare
  • Nel sistema politico corrente, basato sul voto di scambio e sull’ipnosi di massa, quelli che votano i soliti partiti, a votare ci vanno certamente.

Ergo, meglio andare a votare per tentare di cambiare che lasciare le cose come stanno a priori.

Per chi votare? Non lo so, o meglio lo so ma se lo dicessi sembrerebbe un ragionamento interessato o peggio, campagna elettorale. Osservate la storia dei partiti e dei movimenti, guardate chi sono le persone che vi fanno parte e decidete con serenità a chi dare fiducia, magari sbaglieremo nuovamente ma ci avremo provato.

Se vi parlano di “voto sprecato” votando i movimenti nascenti, fate notare che se si vota chi vince certamente non si dà spazio al nuovo che cresce ed ha bisogno di tempo per crescere. Inoltre ciascuno deve votare il partito o il movimento da cui si sente rappresentato, questa è la democrazia.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram