Gio. Apr 18th, 2024

Partiamo un po’ da lontano. Subito dopo la salita al “potere” della destra, il buon samaritano Salvini ha subito messo le mani avanti sul nucleare, le sanzioni alla Russia che hanno danneggiato solo noi, hanno dato la scusa per riproporre il nucleare. Nel frattempo nulla fanno contro l’immigrazione che sta distruggendo la società italiana, loro sono la destra e si possono permettere di favorire l’immigrazione perché il popolo di destra che li ha votati non ammetterà mai di essere stato ingannato.

Il popolo vuole qualche politico di cui fidarsi, a cui “demandare”, per non doverci pensare in prima persona. Il popolo è stato abituato che deve fare le sue 8-16 ore di lavoro e poi deve guardare le partite, le trasmissioni inutili in TV ed un paio si settimane l’anno può andare in ferie. Il popolo non vuole pensare, non vuole dover prendere decisioni, vuole essere bestiame.

La politica è un mezzo che serve ai potenti del mondo per tenere a bada il popolo. Il nucleare gli permetterà di tenere il controllo dell’energia, cosa che il fotovoltaico in mano ai cittadini non gli consentirebbe.

La questione è proprio quella del controllo, vogliono il controllo di tutto, costi quel che costi. Oggi, come ipotizzato da tempo, hanno ottenuto il controllo del cibo. Forse i contadini erano troppo distratti dal campionato di calcio per accorgersi che li stavano fregando, che gli stavano levando il controllo dei loro campi e dei loro allevamenti. Nei paesi del nord, là dove si sa!, sono tutti disciplinati (ammaestrati), rispettano le regole (obbediscono), usano la carta di credito anche per le caramelle… Beh, in quei paesi hanno di buon grado (o quasi) ucciso centinaia di migliaia di capi di bestiame per una fantomatica ed ampiamente smentita crisi climatica causata dall’uomo (dalle scorregge delle vacche).

I potenti del mondo, le élite che da sempre tengono il popolo in schiavitù, hanno deciso che siamo troppi e troppo liberi, ci devono impoverire, schiacciare e non dobbiamo avere nessuna forza per reagire. Dobbiamo essere deboli fisicamente (vaccinati, impauriti e con una sanità fatiscente), impoveriti (tutto, cibo incluso costerà molto di più), senza moneta (il contante sarà eliminato), e dobbiamo dipendere da loro anche per il cibo, altrimenti forse avremmo qualche possibilità di scamparla.

In tutto questo ci sono quelli della “resistenza”, i “risvegliati”, la “controinformazione”, i “lupi” che non sono altro che:

“Quelli che si sentono risvegliati sono solo delle pecore che hanno preso una corsia diversa della stessa carreggiata, la strada li porterà nello stesso posto. Solo il precipizio potrà portare le persone su una nuova strada”. A.Ratti 14/08/2023

I presunti risvegliati credono ancora nella politica, si fidano ancora del sistema scientifico, danno peso ai titoli (prof, dott, ricercatore…) e non ai fatti ed alla logica. Credono al primo video che passa con un presunto raggio che incendierebbe una città, basterebbe osservare per vedere che sono falsi. Video creati da chi vuole in controllo, che conosce bene il popolo bue, e sa che le persone voglio questo, vogliono “il film”. Questi video e tante false notizie sono servite a creare confusione ed a creare la figura del complottista, poche denunce vere in mezzo a tonnellate di idiozie ci hanno impedito di arrivare a chi ancora non ha capito nulla e forse preferisce non capire..

I risvegliati il più delle volte cercano il protagonismo, vogliono visualizzazioni, like, follower, e perché no… donazioni, pubblicità. Ribadisco quindi che usano una corsia diversa della stessa carreggiata.

Se io avessi sparato cazzate a raffica, oggi anche io avrei centinaia di migliaia di follower e sarei in tutte le trasmissioni. Ma anche se fossi professore, ricercatore, o un personaggio politico… Insomma se io facessi parte del sistema avrei più credito e visibilità nelle “resistenza”, mi sembra chiaro che la carreggiata è la stessa.

Detto questo, il precipizio, che sta causando e causerà tanti morti e tanta sofferenza, sarà anche la spinta a scegliere una nuova strada.

Personalmente mi sono stancato di perdere tempo a cercare di lanciare messaggi che quelli della carreggiata, indipendentemente da quale sia la corsia, non vogliono cogliere perché non gli da quello che cercano. Allora penso si passare al “si salvi chi può”, e magari ci vediamo dopo il precipizio.

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram