Mer. Feb 1st, 2023

Un articolo apparso su Focus due gorni fa riporta che è stato scoperto che le morti per covid sono spesso dovute ad infezione batterica. Vediamo perché questa notizia, assieme ad un’altra anch’essa recente, è importante.

Partiamo dal presupposto che non si tratta di dimostrare che certe teorie considerate complottiste sono risultate vere, ma semplicemente far capire che il problema non è finito, che il programma di cui la pandemia Covid fa parte sta andando avanti e che è necessaria una risposta immediata del popolo.

I medici che da aprile 2020 cercano di far sapere a tutti che il la Covid si poteva curare, quelli ai quali hanno dato del ciarlatano o che hanno subito conseguenze perché curavano i pazienti, da sempre nel loro protocollo, oltre agli antinfiammatori di cui si è ammessa di recente l’efficacia, utilizzavano l’azitromicina, un importante antibiotico, altro farmaco che in tutti i modi è stato ostacolato. Al di la delle conclusioni che da Focus sull’utilizzo di una molecole che combatta virus e batteri allo stesso tempo, l’antibiotico nasce per uccidere i batteri.

Di recente hanno quindi ammesso che gli antiinfiammatori riducono l’ospedalizzazione del 90% circa, ora ammettono che molte morti sono dovute ad infezione batterica per cui l’antibiotico le avrebbe evitate, capite bene che con la combinazione dei due la mortalità sarebbe stata pressoché nulla. Le influenze stagionali sono sempre state curate con la combinazione di questo tipo di farmaci, in genere l’antibiotico veniva dato dopo il terzo giorno di influenza anche per le influenze stagionali pre-covid. In definitiva la mortalità covid, che già non è stata altissima in percentuale, poteva essere pari o inferiore ad una normale influenza se fosse stato trattato come tale. Si può aggiungere che lo stato di ansia e di paura generato dai media ha, a detta di molti esperti, peggiorato la risposta dei pazienti all’infezione.

Non si può certo credere alla buona fede, agli errori o all’incompetenza visto che da più parti si cercava di far emergere queste informazioni ma la censura e le punizioni ne hanno impedito la conoscenza.

Quei folli che dicevano ad inizio pandemia che il Covid non esisteva forse non erano tanto folli, il virus esisteva, forse era anche pericoloso se non curato, ma se curato era una normale influenza.

Intubando i pazienti nella prima fase e con la Tachipirina in vigile attesa dopo, hanno “creato il problema”. Lo hanno creato sicuramente per spingere la vaccinazione, vaccinazione ancora in atto, ma forse non solo per quello. Centinai di migliaia di morti solo in Italia si potevano evitare ma li hanno causati per portare avanti i loro disegni. Chiaramente do peso alla questione morti più di altre ma non dimentichiamo l’inferno che hanno fatto passare a tutto il mondo, nessuno escluso. Resta tra l’altro da capire quanti morti ed infermi ci saranno da reazione al vaccino oltre a quelli che ci sono già stati fino ad oggi.

Gli stessi folli che avevano detto che il covid non esisteva o che comunque la pandemia era voluta e causata, già allora dicevano che sarebbero seguite delle crisi colpose, generate volutamente, crisi tipo quella climatica, quella energetica e del cibo.

Oggi sono arrivate le crisi di cui parlavano, quella energetica causerà presto quella del cibo e su quella climatica ci stressano da mesi. A questo punto è veramente così difficile credere che siano volute e create anche queste?

La questione è proprio questa, la crisi energetica è voluta, ci metteranno paura e ci infliggeranno sofferenza e forse morte per il loro disegno criminale. Magari ci portano anche in guerra e nessuno si può in tal caso sentire esentato.

E’ chiaro a questo punto che lo spauracchio della Russia che vuole conquistare l’Europa o nazioni europee e solo uno spauracchio. Non si tratta di essere con Putin o contro Putin, si tratta di impedire che ci schiaccino con questa nuova finta emergenza, con il nuovo spauracchio della Russia cattiva, e per impedirlo dobbiamo opporci alle sanzioni ed all’invio di armi.

Il popolo oggi dovrebbe essere più consapevole, dovremmo tutti fare qualcosa. C’è chi minaccia di non pagare le bollette, chi di non pagare le tasse, ma sono come sempre una minoranza consapevole. Tutti invece, prima che sia troppo tardi, prima che ci abbiano indebolito e schiacciato troppo, ci dovremmo fare sentire. Chi può dovrebbe seguire gli esempi detti prima riguardo bollette e tasse, si dovrebbero anche organizzare sempre più manifestazioni di piazza per chiedere l’interruzione delle sanzioni alla Russia e l’interruzione dell’invio di armi all’Ucraina. Chi no può andare i piazza, può manifestare il dissenso sui social, o con mail, con telefonate. E’ importante anche informare amici e parenti, anche se si rischia di passare per complottisti, oggi abbiamo più elementi di due anni fa.

Devono capire che il popolo è sveglio e non si farà raggirare ulteriormente e che anzi chiederà giustizia.

Vi ricordo che siamo vittima della propagande e immersi in un sistema corrotto in mano a dei burattinai, ne ho parlato in tanti articoli precedenti. Spegnate la televisione, non affidatevi più a sindacati, partiti, associazioni, fanno tutti parte del sistema. Seguite i social come Telegram, per avere notizie non filtrate o create dalla propaganda di regime, fate girare le notizie, create gruppi e comunità per collaborare e partecipate più che potete alle iniziative di opposizione al regime prima che sia troppo tardi.

Ribadisco sempre che la manipolazione mentale di massa e necessaria per imporre qualsiasi volontà, sociale o politica, i potenti che comandano il mondo hanno bisogno di convincere il popolo perchè è il popolo a comandare anche se non lo sa. Per convincere il popolo utilizzano la propaganda, tengono il popolo nella confusione, nella distopia tramite i media, i social, la censura e la politica in tutte le sue forme. Il popolo dovrebbe invece essere refrattario alla propaganda, dovrebbe sempre restare lucido ed attivo nel difendere diritti e libertà.

Potete iscrivervi alla newsletter del blog “NEW POST ALERT”, oppure seguirmi sui social. Ecco i link:

Telegram: https://t.me/farefrontecomune

(su Telegram posto notizie che i media nascondono e gli altri social censurano, suggerisco di seguire il canale)

Facebook: https://www.facebook.com/alessandro.ratti.9279

Instagram: https://www.instagram.com/rtt.alex/

Twitter: https://twitter.com/AlessandroRatt8

ARTICOLI PERTINENTI:

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram