Gio. Giu 1st, 2023

Riassumo i punti salienti discussi nei post precedenti per creare un quadro logico e completo, alla fine sarà chiaro il perchè:

  1. Da sempre nel mondo una minima parte delle persone governa gli altri mantenendo il potere con l’inganno e la propaganda. Prima erano i nobili che si organizzavano in massonerie, poi i nobili si sono allargati ai potenti commerciati, industriali e imprenditori, ed oggi sono più forti e più organizzati. Le massonerie sono distribuite in modo capillare in un sistema piramidale che si divide in un nucleo di potenti ed una base di servi massoni. Questo sistema ha tra l’altro messo nei posti di comando e di potere dei servi obbedienti ma spesso incapaci.
  2. Con la propaganda, avendo il controllo di tutto, dalla politica ai media passando per la “scienza”, controllano il popolo lasciandolo nella confusione e nell’ignoranza. I programmi per il mondo vengono decisi in ambito massonico e poi in ogni paese viene portata avanti l’agenda commisurata alle caratteristiche del paese stesso. Lo scopo finale è univoco.
  3. Il programma in corso oggi, che in Italia con la Meloni sta vedendo solo una nuova fase dove sono cambiati gli attori ma non la regia, prevede la sottomissione totale. Stanno facendo chiudere le piccole aziende per farle rimpiazzare da multinazionali, stessa cosa per agricoltura ed allevamento. Verosimilmente cospargendo i cieli di sostanze nocive, con la scusa del problema climatico, ci sarà carenza di cibo e ci alimenteranno loro con prodotti transgenici, carne sintetica e farina di insetti. In Olanda ad esempio,, con la finta scusa della riduzione dell’azoto per il problema effetto serra, vogliono far uccidere il 90% degli animali, l’Olanda evidentemente era già pronta per tale imposizione, in futuro lo faranno ovunque facendo tesoro dell’esperienza fatta nel paese pilota.
  4. Utilizzano anche la tecnica di creare i problemi per giustificare le leggi. Con la scusa della crisi del gas, creata appositamente, la Meloni sta riprendendo trivellazioni e fracking, che causeranno problemi sismici e per questo erano state interrotte. Il sistema di potere non vuole fonti energetiche distribuite, vuole che tutto si muova su giacimenti e nucleare in modo che i soldi finiscano nelle loro tasche. Da un lato quindi inquinano per guadagnare sull’energia, dall’altro uccidono le mucche per ridurre l’inquinamento.
  5. Sempre la Meloni utilizza la scusa di una rave, gestito tranquillamente con le leggi già esistenti, per mettere in piedi una nuova finestra di Overton per reprimere il dissenso, questo è stato infatti un fastidio durante il periodo Covid quando avrebbero voluto tutto il popolo addormentato ed ubbidiente ed a nulla sono servite censure e punizioni.
  6. Il Covid è servito, verosimilmente, a ridurre la popolazione mondiale, presente e futura, uccidendo le persone con la vigile attesa, con il vaccino e forse con la sterilizzazione. Ma è servito anche a toglierci una grandissima fetta di libertà creando dei precedenti, delle altre finestre di Overton, come quarantena (arresti domiciliari senza processo), lockdown, mascherine, green pass, vaccinazione obbligatoria pena perdita del lavoro o multa, censura, etc. etc. etc.
  7. Sulla questione vaccini, programmata da decenni, l’Italia con la Lorenzin è stata capofila dal 2017, un po’ come l’Olanda è capofila nella distruzione degli allevamenti, l’Australia è stata capofila nella repressione totale. Tutte cose iniziate in un paese, progressivamente saranno estesa ad altri paesi fino a riprodurre ovunque il modello per loro “di successo” ovvero quello cinese.
  8. La crisi climatica darà altre scuse per la repressione. E’ stata data la colpa del riscaldamento terrestre all’effetto serra, per poter, con la scusa di ridurre i gas serra, imporre qualsiasi restrizione. Le catastrofi da clima potrebbero forse essere amplificate volutamente per “sensibilizzare la gente”. Non capisco la storia di imbrattare i quadri per manifestare per il clima, ma si tratta di propaganda e su questo sanno purtroppo quello che fanno. Prima c’era la bimba apparsa dal nulla ed accolta nelle sedi istituzionali mondiali come il G20, ora ci sono i deturpatori dei quadri, ma questa cosa non la capisco.
  9. L’effetto serra è solo una scusa efficace ma non è la vera causa del riscaldamento terrestre per seguenti motivi che cerco di descrivere in modo semplice e sintetico per non confondere con tecnicismi:
    1. Se è vero che i gas serra impediscono l’uscita dell’infrarosso dall’atmosfera aumentano quindi le temperature è vero anche il contrario, cioè riducono l’ingresso dell’infrarosso proveniente dal sole, i due effetti si compensano. Solo una arte dell’energia solare da luce visibile diventa infrarosso e potrebbe risentire dell’effetto serra ma questo, oltre ad essere un contributo minimo, non può essere ricondotto all’attività umana per i motivi seguenti
    1. La stragrande maggioranza dell’effetto serra è dovuto al vapore acqueo, e non è l’uomo a crearlo se non in una infinitesima parte. Della restante parte dei gas serra l’uomo ne crea un picolissimissima parte. Il CO2 è prodotto da tutti gli esseri viventi e da tanti fenomeni naturali, la quantità che può creare l’uomo è ancora una volta una parte infinitesima. Oltre al CO2 nell’atmosfera c’è l’azoto, gas che da sempre è in grandissima quantità e la quantità che può essere attribuita all’attività umana è veramente infinitesima.
    1. Quindi l’effetto serra incide per una minima parte sul riscaldamento ed in più l’uomo incide per una infinitesima parte sull’effetto serra…. Fate un po’ voi.
  10. Per quanto riguarda l’energia, il fotovoltaico potrebbe rivestire i tetti delle città e potrebbe, dati alla mano, fornire la totalità del fabbisogno urbano. Con moderne tecnologie di stoccaggio di potrebbe avere anche indipendenza energetica delle famiglie ma come capite non è quello che vogliono.
  11. Per il problema climatico propongo la soluzione “Ratti”, un numero cospicuo di piccole dige distribuite sulle montagne e integrate in modo simbiotico con l’ambiente, che oltre a fornire energia per mezzo di produzione idroelettrica, potrebbero rappresentare una riserva di acqua in caso di siccità e potrebbero ridurre l’afflusso ai corsi d’acqua in caso di rischio esondazioni.

Il popolo viene tenuto in uno stato distopico, viene indotto in uno stato di ragionamento di massa, di folla.  Come spiega Le Bon, in regime di “folla”, prevalgono le ragioni dettate dagli istinti primordiali e dalle paure nel formare il pensiero, è per questo che secondo me l’unica via d’uscita è la logica. Come possa esistere uno stato di folla tra persone distanti lo spiego in uno degli articoli in calce, la televisione rappresenta il pensiero unico che diventa i riferimento per le masse. Le masse, divise tra loro, identificano il pensiero imposto dalla TV come il pensiero riconosciuto da tutta la folla, senza avere alcun contatto con la folla stessa.

Per approfondire i punti sopra purtroppo dovreste avere la pazienza di leggere alcuni articoli precedenti.

https://www.alessandroratti.com/2022/11/02/meloni-cambiare-tutto-per-non-cambiare-nulla/

Lascia un commento

Translate »
error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

Telegram